Dalla consapevolezza all’azione

paralizzata

Un caro amico mi dice che non gli basta la consapevolezza acquisita a fatica, perché poi comunque le cose si ripresentano e non cambiano più di tanto. Certo, dico io, la consapevolezza è “solo” il primo passo, un passo fondamentale e importante, ma è appena l’inizio di un lungo percorso…

Continue reading

Scrittura come conoscenza di sé

bambina che legge libro sull'alfabeto

Sabato 20 aprile ho partecipato a un laboratorio di scrittura autobiografica tenuto da Antonio Zulato, insegnante di filosofia e membro del Comitato Scientifico del L.E.D. (Laboratorio di Educazione al Dialogo) di Trento; Esperto in Metodologie Autobiografiche (Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari). Ci sono arrivata grazie a Mariangela Cauduro, counselor e…

Continue reading

Scegliere la consapevolezza

“Ci si può rassegnare a una vita mutilata e mediocre, intrisa di vittimismi e appoggiata alle proprie debolezze, che attireranno nuove iatture e recriminazioni. Ma si può anche fare la scelta opposta e diventare consapevoli della propria forza, condizione indispensabile per attrarre le persone e le cose giuste per noi.…

Continue reading

La va

Capita di farsi prendere dallo sconforto quando si incontrano molte difficoltà, cosa per niente rara in questo periodo storico ed economico, nonché politico. Se poi gli ostacoli hanno a che fare con gli affetti, le cose si complicano ulteriormente. Le emozioni sono importanti, ci danno una misura della nostra relazione…

Continue reading

Verso il punto di non ritorno

(da una chat) in realtà il crollo è stato graduale, lo sentivo venire già da metà agosto mancava solo quel ditino nella piaga per fare il resto anzi, non per fare il resto, ma per evidenziare quanto era in lavorazione dentro di me il fatto è che da tempo ho…

Continue reading